I fiori di MARZO proposti dal Parco Monte Barro:

Pulsatilla montana – (Hoppe) Rchb.

Fioritura: febbraio/maggio – PIANTA PROTETTA

Nelle pulsatille lo scapo fiorifero è spesso mosso dal vento, che così fa ciondolare l’unico fi ore. Il nome del genere ricorda ancora questa peculiarità, in quanto deriva dal latino pulsatus, cioè pulsare.

Nella pulsatilla montana tutte le parti della pianta, con l’eccezione dei petali viola, sono più o meno ricoperte da una fitta peluria a protezione delle escursioni termiche e per rendere la pianta meno appetibile agli erbivori. Molto particolare è la fruttificazione, in quanto i semi formano una sorta di massa sferica a pompon, che persiste per lungo tempo e rende così visibile la pianta anche dopo la bella fioritura. I semi possiedono una coda piumosa che ne facilita la dispersione per mezzo del vento.

Simbolo del Parco, la pulsatilla montana è molto rara sul Monte Barro e a più riprese sono state piantate nuove piante per evitare che la specie si estingua. Non è comunque l’unica specie presente sul Monte Barro, in quanto nella zona di cresta è possibile osservare la pulsatilla sudalpina (Pulsatilla alpina subsp. austroalpina), che presenta fiori completamente bianchi.

foto: Federico Bonifacio, Ferruccio Castelli

In mappa la distribuzione del fiore sui quattro principali settori del Monte Barro:
tonalità media = presenza occasionale
tonalità chiara = presenza rarissima/assente