INFRASTRUTTURE E SERVIZI TURISTICI

investimenti a finalità pubblica volti a promuovere le attività turistiche nelle aree rurali

E’ possibile presentare domanda entro le ore 12 del 27 aprile 2021 secondo le modalità stabilite dal bando.

NOTA: Ai fini dell’istruttoria della domanda è necessario delegare il GAL alla consultazione del fascicolo aziendale (asset aziendale) su SisCo.
Senza questo passaggio il GAL non è in grado di visualizzare l’azienda e di conseguenza la domanda di partecipazione al bando.

SCHEDA INFORMATIVA

le brevi note di seguito riportate NON sostituiscono le disposizioni attuative specificate nel bando

Incentivi per lo sviluppo di infrastrutture e di servizi turistici locali

Investimenti per la realizzazione e l’ammodernamento di infrastrutture informative e ricreative di piccola scala e di servizi turistici per migliorare la qualità delle offerte.

Enti Pubblici
Soggetti di diritto pubblico (ai sensi del D. lgs 25/2/2000 n. 65)

Fondazioni ed Associazioni non a scopo di lucro
Associazioni agrituristiche operanti sul territorio regionale

Organismi responsabili delle strade dei vini e dei sapori in Lombardia e le loro associazioni

Infrastrutture su piccola scala: punti d’informazione, segnaletica.
Infrastrutture ricreative con servizi di piccola ricettività.
Sviluppo e commercializzazione di servizi turistici.

Contributo in conto capitale
Possibilità di anticipo o (in alternativa) stato di avanzamento del contributo concesso.

Per ogni domanda di contributo:
spesa minima: € 20.000,00 – spesa massima: € 45.000,00

Contributo sulla spesa ammessa a finanziamento: 90%

Tipologia dei servizi attivati fino a 38
Modalità innovative di erogazione del servizio fino a 16
Numerosità potenziale dei destinatari fino a 8
Strutture territoriali coinvolte fino a 9
Localizzazione dell’intervento fino a 15
Caratteristiche del richiedente fino a 14
PUNTEGGIO MASSIMO COMPLESSIVO 100

Presentazione domanda entro le ore 12 del 27 aprile 2021

ATTENZIONE: 

CONSULTARE IL BANDO per le disposizioni attuative della misura

NOTA SULLA PRESENTAZIONE PREVENTIVI:
Quando richiesti, i preventivi devono essere presentati rispettando le seguenti caratteristiche (salvo diverse indicazioni esplicitamente riportate nel bando):
– n.ro 3 preventivi
– redatti su carta intestata del fornitore
– firmati digitalmente dal fornitore
– indirizzati al beneficiario del contributo
– contenenti la data di emissione e la durata di validità

LISTE DI CONTROLLO per enti pubblici:
Al momento ci si deve riferire al DECRETO-LEGGE 16 luglio 2020, n. 76 Misure urgenti per la semplificazione e l’innovazione digitale. (20G00096) (GU Serie Generale n.178 del 16-07-2020 – Suppl. Ordinario n. 24) – Entrata in vigore del provvedimento: 17/07/2020 Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 11 settembre 2020, n. 120 (in S.O. n. 33, relativo alla G.U. 14/09/2020, n. 228)