Tratto dal CALENDARIO DEL PARCO Montevecchia e Valle del Curone

VERDINA MAGGIORE

La larva: vivere sott’acqua

Come la maggior parte degli insetti anche gli odonati hanno un ciclo biologico complesso che prevede un processo di metamorfosi. Questo adattamento consente agli individui di una stessa specie di sfruttare risorse diverse nelle differenti fasi del ciclo biologico, limitando così la competizione intraspecifica. Dall’uovo schiude una larva acquatica che, si accresce attraverso diverse mute. La durata della fase larvale, oltre ad essere influenzata dalla temperatura dell’acqua e dalla disponibilità di cibo, dipende dalla specie: le più precoci metamorfosano dopo due o tre mesi, mentre le più tardive richiedono oltre cinque anni.

Chalcolestes viridis, nota anche come Verdina maggiore, appartiene agli Zygoptera della famiglia Lestidae: la larva vive in corpi d’acqua ferma o corrente debole, mentre gli adulti, osservabili tra giugno e novembre, frequentano la vegetazione ripariale degli stessi ambienti. Le uova sono deposte sotto la corteccia di alberi, all’interno di strutture protettive simili a galle, dalle quali schiudono le larve che subito si portano in ambiente acquatico.

Altri post tratti dal CALENDARIO DEL PARCO Montevecchia e Valle del Curone

MARZO

LA LIBELLULA DEPRESSA

FEBBRAIO

LA LIBELLULA DEPRESSA

GENNAIO

LA LIBELLULA DEPRESSA